Emperor – Anthems to the Welkin at Dusk (1997)

Ed eccoci di fronte ad un altro capolavoro. Questo, per me, è sicuramente il miglior disco black metal di sempre. C’è poco da fare, nessun altro gruppo, mai, è riuscito a raggiungere queste vette compositive, nè penso qualcuno lo farà in futuro, perlomeno nel medio periodo. Cosa abbiamo qui? Abbiamo la Magia nera nella sua più alta declinazione, abbiamo il talento puro e geniale, la freddezza norvegese, la brutalità feroce del serial killer, la lucidità incapsulata nelle tracce che, una dopo l’altra, scorrono veloci come il vento. Non c’è un attimo di pausa, non c’è un passaggio a vuoto, non c’è una traccia così così, sono tutte stupende creature, una sola delle quali potrebbe fare la fortuna di chiunque altro. Inchiniamoci al cospetto dei norvegesi e rendiamo grazie. Onestamente non so cos’altro aggiungere, penso che chiunque abbia il coraggio di dire “io ascolto metal” dovrebbe possedere questo CD o vinile o quello che vi pare. Ci si mette lì in cameretta e lo si ascolta, almeno una volta all’anno, così, giusto per capire cosa vuol dire saper suonare e saper creare arte. Sì, perchè questa è arte, e chiunque dica il contrario può andare a darsi fuoco. Le chitarre sono la parte più evidente, le armonie costruite dai nostri sono sempre sopraffine, oltre il concepibile umano, le partiture sono assolutamente geniali in ogni aspetto. Poi c’è la voce, pulita e scream, e qui Ihsahn ha poco da invidiare a chiunque altro. Potente, gelida, evocativa, maligna. Le tastiere sono semplicemente perfette, così come le frequenti orchestrazioni: aggiungono un ulteriore livello alle chitarre, assicurando magniloquenza al tutto. La sezione ritmica è da scuola della musica, senza se e senza ma. Questo disco fa male, perchè se avete una band non arriverete mai a queste vette. Fa male davvero sapere che per almeno 20/30 anni nessuno arriverà mai qui sopra, nessuno potrà guardare questo disco dall’alto. Questa è la massima espressione dell’arte norvegese, il resto sono cazzate per ragazzini.

Basta così per oggi, mi chiudo nel silenzio. Un silenzio conscio di aver imparato qualcosa, oggi, grazie agli Emperor.

Voto: 10

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s